genesis (1)
genesis (1)
autori consigliati (24)

Monica

MONICA BENEDETTI

BENEDETTI


facebook
twitter
youtube
instagram

www.iomonicabenedetti.it @ All Right Reserved 2021 | Sito web realizzato da Elìa Fiume


facebook
twitter
youtube
instagram
autori consigliati (23)
copia di ouija formato digital (2)

Indagine preliminare

Oujia - Alla scoperta della tavola parlante

"Là dove c'è un mistero si trova ancora mondo da esplorare."

Elìa Fiume

strani avvistamenti nei cieli di pantelleria (19)
tw-12

Indagare il mistero che ricopre questo famoso strumento è stato ed è tutt'ora qualcosa di particolarmente affascinante. 

Sono cresciuto in un contesto famigliare in cui la ricerca dei perché era il pane quotidiano e scavare per trovare una spiegazione laddove il sapere è ancora intriso di ombre è la mia forgiatura.

Elìa Fiumefreddo 

autori consigliati (38)

Della Tavoletta Ouija

Della Tavola Parlante, Ouija o tavola spiritica e così via, più o meno a ondate, se ne è sempre fatto un gran parlare. Pochi sono stati gli studi, poche le pratiche serie e ancor meno la volontà di voler scovare la vera meccanica che governa le leggi di questo singolare strumento. 

Perchè se è vero che la Ouija per molti ha dato prova di essere nulla più che un gioco, per altri non lo è stato affatto. 

Nel mucchio, facendo di tutta un'erba un fascio è facile trarre una sommaria conclusione che mette in accordo più o meno tutti ma così facendo si preclude la possibilità di scovare la singolarità che la narrazzione dei fatti ci mostra essere presente. Una singolarità capace di far fronte alla mente dello scettico e che andrebbe quindi osservata con occhio scientifico al solo scopo di poter tracciare l'ipotesi - primo tassello di un indagine rigorosa - volta al disvelamento di una verità occulta celata tra i racconti spiritici, di presunti medium capaci di evocare morti, demoni, spiriti di ogni sorta, schiere angeliche e dio in persona avvalendosi di un semplice pezzo di legno. 

Ma tutto questo è soltanto un frammento di quel che in realtò è la tavola Ouija; il frutto di romanzi, filmografie e suggestioni perpetrate nei decenni e giunte fino ai nostri giorni. 

Per mia fortuna, posso mostrare una diversa visione di questo strumento. Non sono ancora giunto alla conclusione delle mie indagini ma dalla mia personale esperienza ho potuto constatare che la Tavola non ha nulla a che fare con le credenze religiose o le culture di massa ma racchiude in sè un linguaggio assai più criptico e, a dire il vero, enigmatico che può rivelarsi uno strumento non proprio adatto alle mani di un ignaro ma stupefacente per un serio ricercatore.

Si tratta di ricerca.

Questo non è il solito libro e nemmeno un classico saggio anche ne rispecchia le metriche. Si tratta di un indagine, un percorso autentico di ricerca che necessita di tempo per raccogliere dati e denaro per essere elaborati. 

Ad ogni passo, si incede sempre più verso la svolta finale.

Grazie ad ogni acquisto, sarà per me possibile dedicare del tempo prezioso alla scoperta di questo ed altri argomenti poco chiari e poco studiati che serpeggiano informi tra le nebbie di un concetto vasto e ombroso che noi definiamo, banalmente generalizzando, con il termine occulto.

 

progetto senza titolo - 2022-11-29t112005.485

Se vuoi acquistare la tua copia:

autori consigliati (40)

Qui puoi trovare il prodotto in prevendita su Amazon.it 

Entra nel team dei Beta Lettori di Monica Benedetti per ricevere una copia gratuita in formato digitale.

Contatta direttamente Monica chiedendo subito una copia in formato digitale acquistandola direttamente dall'Autore.

Ti andrebbe di offrirmi un caffè?

progetto senza titolo - 2022-12-07t195033.819

Si lo so che può sembrarti strano ma ti assicuro che è proprio così. Anzi in verità sono due i caffè... 

Ho voluto mantenere il minor prezzo possibile e il compormesso si è stabilizzato su 2,84 €. Circa il prezzo di due caffè o meno di due cappuccini! 

 

E ti dirò di più. Se acquisti Ouija - Indagine Preliminare, avrai il primo volume della ricerca in forma totalmente gratuita!

(Non appena sarà pubblicato)

Ouija - Indagine Preliminare non è che il preludio delle indagini che insieme al mio team, stiamo seguendo con interesse crescente viste le incredibili rivelazioni che stiamo via via individuando. Come potrai, mi auguro, intuire da queso breve estratto tutti i vecchi concetti legati a questo strumento sono del tutto superati ma seppur senza spiriti, demoni e chissà quali altre entità misteriche, la trama che si dirama alle spalle di quest'oggetto è a dir poco intrisa di mistero. 

 

Quindi, nella speranza che gradirai il nostro lavoro, ti invito a sostenere la ricerca al prezzo di un caffè. (anzi due...!) 

 

Grazie

Ouija: L'indagine preliminare

Prefazione

La scienza nasce dalla volontà di scoprire il perché avvengono determinati fenomeni e ciò che, prima della scienza, sembra magia, dopo assume i connotati del reale e del possibile. Oggi sappiamo cose che ieri non sapevamo e, come dice Tommy Lee Jones a Will Smith nel film MIB “immagina cosa saprai domani”.

Spesso ci accadono eventi che non hanno una logica spiegazione, almeno nell'immediato e di fronte ad essi possiamo assumere due atteggiamenti: mettere da parte l'evento e fare finta che non sia accaduto o indagarlo. Io faccio parte di quella schiera che vuole capire ciò che accade, specialmente quando si tratta di qualcosa di apparentemente inspiegabile. Molto spesso, però, le giustificazioni scientifiche non riescono a soddisfare tutte le domande che mi pongo e sono costretto ad ampliare il raggio della ricerca su diverse discipline.

Per spiegare, ad esempio, come funzionano i neuroni del cervello, non basta dire che sono messaggeri che corrono su e giù nei vari organi del corpo. E' necessario scomodare, oltre alla chimica e alla biologia, anche la fisica dei campi elettrici e la neuropsicologia e anche la linguistica così da comprendere che il nome deriva dal greco neyron col significato di corda o legare e possiamo darci anche un'immagine di tali minuscole particelle.

Prima di comprendere tutto ciò però, la responsabilità dell'attività neuronale era data allo spirito divino...

E' un modus operandi diffuso anche oggi e, spesso, vi è il rifiuto ad ulteriori indagini proprio perché si cade nel dogma astratto delle credenze religiose e si accettano eventi che andrebbero indagati scientificamente, come provenienti da una divinità e, dunque, destinati a rimanere nel mistero della fede.

Uno di questi eventi, conosciuto da poco più di cento anni, è la tavola Ouija, la protagonista dell'indagine preliminare di questo libro.

Nata come un gioco di società oggi è considerata la porta per le possessioni demoniache. Un gran bel salto di qualità!

Perché?

Il gioco Ouija è, probabilmente, sfuggito di mano ai creatori che non si aspettavano, oltre all'incredibile quantità di denaro dovuta alla sua commercializzazione, che funzionasse come un'antenna in grado di mettere in contatto “i vivi con i morti”!

Ma è davvero a questo che serve questo strano strumento? E' davvero possibile, scrivendo le lettere dell'alfabeto su un pezzo di legno e lasciando scorrere a suo piacimento una plancia sempre di legno, ottenere messaggi dall'aldilà?

Credo sia questa la domanda che si pone chiunque, nel presente come nel passato, continuna ad acquistare questo strano gioco, oggi venduto dalla Hasbro. Sicuramente è la domanda che ci siamo posti io con alcuni amici quando, tanti anni fa, abbiamo intentato il curioso esperimento e ottenuto dei risultati difficilmente collocabili nelle risposte che offrono scienza e religione.

Da qui nasce la mia indagine che si sta snodando (questa è solo un'indagine preliminare) nei più diversi settori di ciò che è già scienza e di ciò che, ancora, non lo è. Ho interrogato i miti del passato, scomodato teorie metafisiche e le ultime frontiere della neuropsicologia, passando attraverso schiere di demoni e film di dubbio gusto.

Ma ne è valsa la pena poiché sto scoprendo che dietro un semplice gioco di società esiste un filo conduttore che ci accompagna alla conoscenza delle potenzialità della macchina uomo, supera credenze e dogmi scientifici e ci apre alla conoscenza di noi stessi e del grande progetto che chiamiamo vita.

Mi auguro possiate apprezzare il lavoro di indagine che presento in questo libro e osservare con un diverso punto di vista questo strano oggetto che tutto è meno che un gioco per bambini.

 

Elia Fiume


 

Le reali origini della tavola Ouija

Demonizzata dalla Chiesa Cattolica, ha fatto parte delle esperienze più soggiaciute e segrete degli adolescenti del secolo scorso ma è nata come un gioco di società.

Ideata da un avvocato ed inventore del Maryland: Elijah Jefferson Bond, nel 1891 è stata acquistata in brevetto dalla Kennart Novalty Company, un'azienda che produceva giochi per bambini.

Vale la pena una breve disamina sulla vicenda e sul nome con cui fu registrata.

I nomi attorno a cui ruota la storia della prima tavola Ouija sono, a parte quello di Bond: William Harry Ashton Maupin; Harry Welles Rusk; Charles W. Kennard tutti legati tra di loro da una fratellanza massonica.

William Harry Ashton Maupin

Il suo nome alla nascita fu Opowatime o Osowatona. Venne alla luce il 2 novembre 1859 a Portsmouth, Virginia. Poco dopo la nascita, per ragioni sconosciute, il suo nome fu modificato in William Harry Ashton. Pare che la prima parte del nome derivasse dallo zio materno e Ashton dal cognome dei vicini di casa della sua famiglia. Il suo legame con Elijah Bond deriva dall'averne sposato la nipote. Pare avesse dei problemi cardiaci anche se non è certo se fosse un problema congenito o derivato dall'assunzione di oppio dato che, alla sua morte a soli 41 anni, fu dichiarata una stenosi mitralica ma anche avvelenamento da oppio.


 

Harry Welles Rusk


 

Originario di Baltimora fu compagno di scuola nonché intimo amico di Elijah Bond. Titolare di uno studio di autenticazione brevetti, marchi e diritti d'autore. e attivista in politica, divenne presidente del comitato democratico di Baltimora e fu eletto alla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti in rappresentanza del Terzo Distretto del Maryland nel mandato del 1885. Ha poi continuato a servire quattro mandati consecutivi alla Camera. Anche lui, come Bond, apparteneva ad una fratellanza massonica.


 

Charles W. Kennard


 

Personaggio chiave della Kennard Novelty Company. Nacque a New Castle, nel Delaware e si trasferì nel Maryland dopo il college. Fu inventore di un fertilizzante realizzato con ossa frantumate e creò la compagnia Kennard & Company per la vendita. La Kennard, nel tempo, produsse anche i primi telefoni, a Chestertown, per collegare l'ufficio principale allo stabilimento situato sul molo di Burchinal. Trasferitosi poi a Baltimora, dopo un fallimento della società, volse la Kennard & C. ad attività immobiliari e, nel 1880 entrò a far parte della fratellanza massonica. Fu lì che conobbe gli altri membri legati alla tavola Ouija.


 

Col. Washington Bowie


 

Legato anch'egli alla fratellanza massonica, nacque a Montogomery, nel Maryland. Entrò a far parte dell'ente governativo, nello staff del governatore Oden Bowie e fu in quel frangente che venne nominato colonnello. Più tardi fu nominato, dal Presidente degli Stati Uniti, geometra ed ispettore del porto di Baltimora ricoprendo questo incarico ad interim.


 

John F. Green


 

Questo è un personaggio che rimase misterioso, di cui si sa soltanto che studiò in scuole private di Baltimora e fu contabile e venditore per diverse aziende del luogo. E' ipotizzabile anche la sua presenza nella fartellanza massonica che, come abbiamo visto, accomuna tutti i personaggi legati alla Kennard Novelty Company [...]

Il primo contatto

Foto nel vuoto

In un contesto simile al precedente, un amico che partecipava con molto interesse a queste serate di dilettevole medianità, una sera ha chiesto prova della reale intelligenza dietro al movimento della moneta. Nessuno di noi era convinto si trattasse di spiriti o simili ma sapevamo anche che non eravamo noi a muovere la moneta sulla tavola o a dare risposte, spesso del tutto impensate e sempre capaci di sorprenderci . Solo lo scetticismo e la mancanza di informazioni al riguardo ci mantevano sempre in uno stato di perenne dubbio.

 

Ci stavamo solo divertendo con poco o stava accadendo davvero qualcosa d'incredibile sulla punta delle nostre dita?

Questo amico, che chiameremo Piero, ha chiesto di poter fotografare qualcosa per avere una prova dimostrabile ed analizzabile. La presenza gli ha detto di attendere. Passata una mezz'ora, ha detto a Piero di andare fuori e scattare delle foto. Piero, confuso, ha chiesto: «Ma a cosa?» La risposta è stata: «al cielo.»

Il risultato è stato sbalorditivo. La digitale ha catturato qualcosa di invisibile ad occhio nudo e di incredibilmente fuori dal comune. Dei vermoni nel cielo della notte, contorti e aggrovigliati, di diverse forme e colori, sono apparsi nella galleria immagini.

Siamo rimasti tutti stupiti e soddisfatti del risultato. Certo, Piero si aspettava di fotografare facce aliene, spiriti o simili ma non ha potuto che rimanere ugualmente sbalordito da quello che stava vedendo.

Queste sono alcune delle foto originali.

[...]

 

 

 

 

 

 

fb_img_1660220210176.jpeg

Foto scattata con una vecchia compatta al cielo notturno.

In data 02/05/2007

Alle ore 00:51

 

 

copia di ouija formato digital (3)

Perchè Sostenerci?

Mission: 

Questa indagine preliminare serve ad introdurre l'argomento di ricerca e vuole semplicemente mostrare un nuovo approccio di studio nei confronti di questo strumento e raccontare un'esperienza singolare, vissuta dall'autore, riportante anche documentazione fotografica inedita.

 

Pertanto non ha lo scopo di essere un testo esaustivo e, quindi, conclusivo sull'argomento ma solamente introduttivo.

 

Il lettore troverà già superati i vecchi concetti e preconcetti legati al mondo dello spiritismo, della demonologia e delle varie culture religiose che nulla hanno in comune - se non nel messaggio archetipale racchiuso in essi - con la tavola Ouija.

 

L'indagine preliminare formulerà ipotesi e considerazioni partendo dalle uniche fonti storiche che ne hanno dato una vaga interpretazione. Interpretazione che non accontenta affatto l'autore ma che era d'obbligo considerare.

 

Un punto di partenza, una "dispensa" il cui fine si diramerà nei seguenti punti suddivisi in fasi ma da intendersi pressochè paralleli:

 

 

La prima fase

 

vuole portare all'attenzione del pubblico le falsità costruite dietro questo strumento e mostrare qualcosa di inaspettato e del tutto innovativo, legato all'ausilio della tavola.

Le domande poste a cui si vuole rispondere seguendo un rigoroso metodo scientifico sono le seguenti:

 

Con chi si comunica?

Come è possibile comunicare tramite un pezzo di legno?

Quali sono le meccaniche che governano il funzionamento di questo singolare strumento?

 

La seconda fase

 

Si indaga l'origine, il perchè fu creata e perchè viene venduta come gioco per bambini.

 

La terza fase

 

Si cerca di entrare nel vivo della questione proponendo un metodo per costruirsi la propria ouija basandosi su alcune caratteristiche specifiche e del tutto scientifiche e come farne un utilizzo consapevole e sopratutto farla funzionare, cosa non del tutto scontata. In quest'ultima fase si propone anche un'utilità, una valida motivazione per cui dovremmo, eventualmente, fare uso di questo strumento.

 

Aquistando Ouija - Indagine Preliminare darai la possibilità ai ricercatori coinvolti in quest'indagine di proseguire l'investigazione e portare alla luce le risposte alle domande su esposte.

 

Grazie

Non dimenticarti che se acquisterai "Ouija - Indagine Preliminare", riceverai GRATUITAMENTE una copia del secondo volume!

copia di ouija formato digital (3)

Anticipazioni - Volume II

Ouija Indagine preliminare Vol. 2

 

 

 

 

Dopo aver scremato gli argomenti che non soddisfano
le nostre domande sul reale funzionamento della
Tavola Ouija, stiamo proseguendo l'indagine e
approfondendo quelli che ci sembrano più attinenti e
interessanti.


Dietro questo strumento si è aperto un mondo a tratti
incredibile anche per noi che tentiamo di essere sempre
aperti a 360 gradi sulle possibilità della ricerca.
Come anticipato nelle conclusioni di questa prima
indagine, ci stiamo informando su dati statistici e
conseguenze della vendita ai bambini, sugli effetti
prodotti dall'utilizzo, spesso proprio dagli adolescenti
di cui la casistica non può essere ignorata.


Abbiamo rilevato, fino ad ora, che è alquanto
improbabile che la comunicazione attraverso la tavola
parlante avvenga con spiriti ed entità esterne ma che
esiste una verità ben più occulta che riguarda qualcosa

 

.

 

“dentro” di noi e che ha a che vedere con la sorgente
elettromagnetica in cui siamo immersi e con la quale
interagiamo, spesso inconsapevolmente, in ogni
istante.


Quella sorgente potrebbe, secondo la scienza,
provenire dal nostro DNA ed essere spiegata, la
comunicazione, attraverso il fenomeno che la fisica
quantistica chiama entanglement.
In tal modo, anche le cosiddette canalizzazioni (che
non sono possessioni) assumerebbero una logica e
scientifica spiegazione.


Tutto ciò, naturalmente, va a corroborare la presunta
pericolosità dello strumento venduto come gioco per
bambini proprio perché innesca un effetto ancora poco
conosciuto dalla scienza e, dunque, pressochè
ingestibile.


Cosa rischiano i nostri bambini avvicinandosi a questo
strumento?


Data la rilevanza che sta assumendo questa indagine
(basta fare una semplice ricerca su google per rendersi
conto della diffusione dello strumento)
, abbiamo
deciso di tenere al corrente gli interessati delle indagini
in corso attraverso un gruppo facebook in cui puoi
iscriverti per rimanere aggiornato:
Indagini Occulte

 


e una serie di articoli che puoi leggere qui:

Articoli, link e approfondimenti

 

 

progetto senza titolo - 2022-11-29t112005.485

Ouija - Indagine Preliminare

 

A cura di

Elià Fiumefreddo e

Monica Benedetti

 

in collaborazione con il

Centro Ricerche Alabiche

strani avvistamenti nei cieli di pantelleria (19)

Consulente marketing, digital strategist, business designer, tale planner, content creator. 

Collabora con il C.R.A. Centro Ricerche Alabiche. Fondatore del sito di sviluppo e crescita personale elìafiume.com.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder